Le agevolazioni per le FER nella Legge di Bilancio 2020

Il 30 dicembre 2019 è stata pubblicata in GU la Legge di Bilancio 2020 (n. 160 del 27-12-2019: “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022”).

Per il settore rinnovabile non sono presenti sostanziali modifiche nelle forme di sostegno del 2019.

Nello specifico, per le imprese, il super ammortamento è sostituito da un credito d’imposta pari al 6% per investimenti in beni strumentali nuovi per una spesa massima di 2 mln€ a condizione che entro la data del 31-12-2020 il relativo ordine risulti accettato e sia pagato un acconto di almeno il 20% del costo di acquisizione.

È stato disposto un rifinanziamento della “Nuova Sabatini” pari a 105 milioni di euro per l’anno 2020, 97 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2021 al 2024 e 47 milioni di euro per l’anno 2025. Ricordiamo che la misura concede alle micro, piccole e medie imprese finanziamenti agevolati per investimenti in nuovi macchinari, impianti e attrezzature, compresi quelli in beni strumentali “Industria 4.0”, tra cui big data, cloud computing, banda ultra-larga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica.

Mentre per i cittadini è stata prorogata al 31 dicembre 2020 la misura della detrazione fiscale al 50%, fino ad una spesa massima di 96.000 euro, per gli interventi di ristrutturazione edilizia tra cui rientra l’installazione di impianti FER.

In conclusione ricordiamo che è stato abrogato il comma 3-ter dell’articolo 10 del DL Crescita che prevedeva la cessione del credito all’impresa per l’installazione di pannelli FV.